Collegati con noi

FPS

The Next, il primo torneo nazionale di Valorant

Avatar photo

Pubblicata

il

I vincitori della prima edizione della competizione potranno aggiudicarsi premi esclusivi come un’esperienza di coaching con professionisti di Valorant, la possibilità di rappresentare la AS Roma nei prossimi tornei e merchandising ufficiale

 

– Dall’unione di Mkers e AS Roma nasce The Next, il primo torneo nazionale che permetterà ai migliori giocatori amatoriali di sfidarsi su Valorant, lo sparatutto tattico sviluppato da Riot Games, e tentare di raggiungere la prima posizione. Dopo un record di iscrizioni, dal primo aprile la manifestazione aprirà ufficialmente i battenti, nella quale solo i player più abili e tattici riusciranno a trovare la giusta strategia per conquistare i vertici della classifica, avendo la possibilità di aggiudicarsi da un lato i premi targati AS Roma, e dall’altro l’opportunità di rappresentare il team nelle sfide del circuito Tormenta. Il torneo The Next verrà giocato su PC e prevede due fasi:
⦁ Qualifier: in questa sessione, che si terrà oggi 1°aprile, avverranno le qualifiche per le 8 squadre finaliste. Il qualifier sarà suddiviso in 4 gruppi da 8 team e solo le prime due squadre di ogni gruppo accederanno alla seconda fase chiamata Playoff. In questa sessione tutti i giocatori si affronteranno in modalità BOMB 5 vs 5.
⦁ Playoff: questa seconda e ultima fase, fissata per il 2 aprile, vedrà le 8 squadre finaliste affrontarsi in gare ad eliminazione diretta per scalare la classifica. Questa sezione della manifestazione verrà trasmessa online sul canale Twitch di Roma Esports (https://www.twitch.tv/romaesports).
Il montepremi messo a disposizione premierà le prime due squadre del torneo con merchandising AS Roma:
⦁ Prima squadra qualificata: maglia AS Roma per ogni giocatore del team, coaching con giocatori professionisti di Valorant e la possibilità di rappresentare la AS Roma Esports nelle sfide del Circuito Tormenta;
⦁ Seconda squadra classificata: merchandising AS Roma per ogni giocatore del team.

 

FPS

Nuovo aggiornamento gratuito per DOOM Eternal

Avatar photo

Pubblicata

il

L’Aggiornamento 6 di DOOM Eternal è arrivato, e include l’upgrade gratuito alle console di nuova generazione per tutti gli attuali possessori del gioco. Questo aggiornamento gratuito migliora la grafica e le prestazioni di DOOM Eternal per i sistemi di nuova generazione, offre il supporto al ray tracing e alla risoluzione 4K a 60 fps, o una nuova modalità opzionale per console a 120 fps. L’Aggiornamento 6 include inoltre il nuovo livello Master Taras Nabad e una nuova arena BATTLEMODE, gratis per tutti i giocatori.

GUARDA i video di gioco di DOOM Eternal in esecuzione sui sistemi di nuova generazione:

Xbox Series X: https://www.youtube.com/watch?v=3K-c1NoYuMU&t=5s
PlayStation 5: https://www.youtube.com/watch?v=weUjPar9Mn4
Contenuti principali dell’Aggiornamento 6: https://www.youtube.com/watch?v=3ZzypteL-9s

Di seguito, l’elenco delle modalità grafiche implementate per ciascun sistema:

Xbox Series X

  • Tre nuove modalità grafiche
    • Modalità Ray tracing a 1800p/60 fps
    • Modalità Prestazioni a 1800p/120 fps
    • Modalità Bilanciata a 4K/60 fps
  • HDR10 in tutte le modalità grafiche
  • Impostazioni grafiche di qualità ultra
  • Compatibilità cross-gen di BATTLEMODE con Xbox One
  • Frequenza di aggiornamento variabile
  • Shading a tasso variabile

Xbox Series S

  • Due nuove modalità grafiche
    • Modalità Prestazioni a 1080p/120 fps
    • Modalità Bilanciata a 1440p/60 fps
  • HDR10 in tutte le modalità grafiche
  • Compatibilità cross-gen di BATTLEMODE con Xbox One
  • Frequenza di aggiornamento variabile
  • Shading a tasso variabile
  • **ATTENZIONE**: Modalità Ray tracing non disponibile su Xbox Series S

PlayStation 5

  • Tre nuove modalità grafiche
    • Modalità Ray tracing a 1800p/60 fps
    • Modalità Prestazioni a 1584p/120 fps
    • Modalità Bilanciata a 4K/60 fps
  • HDR10 in tutte le modalità grafiche
  • Impostazioni grafiche di qualità ultra
  • Compatibilità cross-gen di BATTLEMODE con PlayStation 4
  • Supporto ai grilletti adattivi DualSense™

PC

  • Modalità Ray tracing: disponibilità e prestazioni dipendono dall’hardware del PC del giocatore.

Tutte le risoluzioni sopraelencate prevedono l’attivazione del rapporto risoluzione dinamico. Per beneficiare delle varie modalità grafiche e dell’HDR è richiesto uno schermo compatibile. La modalità Prestazioni richiede uno schermo che può operare a 120 Hz. Modalità Bilanciata e modalità Prestazioni non disponibili con ray tracing. Tutte le risoluzioni sopraelencate richiedono uno schermo compatibile.

Nuovo livello Master: Taras Nabad
L’Aggiornamento 6 include inoltre un nuovo livello Master che i giocatori potranno affrontare su tutti i sistemi. La capitale di Argent D’Nur, Taras Nabad, fu un tempo preda di una terribile invasione demoniaca che contribuì a consolidare la leggenda del DOOM Slayer. Ora è il momento di fare ritorno nella città con questo impegnativo livello Master, per dimostrare ai demoni che la prima volta non si è trattato solo di fortuna!

Nuova arena BATTLEMODE e molto altro
Novità in arrivo anche per BATTLEMODE, la modalità 2 vs 1 di DOOM Eternal, con un’arena nuova di zecca: Corrosione. In più, l’Aggiornamento 6 introduce una valanga di migliorie a BATTLEMODE, potenziando la modalità multigiocatore di DOOM Eternal con varie ottimizzazioni all’utilizzo della banda e una nutrita serie di modifiche al bilanciamento.

Continua a leggere

FPS

Notizie importanti sul Tom Clancy’s Raimbow six invitational

Avatar photo

Pubblicata

il

L’evento avrà inizio l’11 Maggio a Parigi con tutte e quattro le regioni del mondo e 19 squadre

 

Oggi, Ubisoft ha confermato che l’edizione 2021 del Tom Clancy’s Rainbow Six Invitational si svolgerà dall’11 al 23 maggio a Parigi, in Francia, con la partecipazione di tutte e quattro le regioni di Rainbow Six Esports. In seguito all’approvazione del governo francese e delle autorità locali, le squadre brasiliane saranno autorizzate a partecipare alla competizione in Francia, adottando ulteriori misure di sicurezza. Per garantire la sicurezza di tutti, l’evento si terrà senza pubblico dal vivo e tutti i partecipanti seguiranno rigorose misure sanitarie – disponibili QUI.

Anche se Ubisoft è rattristata dal fatto che, nonostante gli sforzi fatti insieme all’organizzazione, Wildcard Gaming non gareggerà al Six Invitational, l’evento gioiello dell’anno competitivo di Rainbow Six Siege si sta avvicinando rapidamente, e l’azienda non vede l’ora di offrire alle comunità Siege di tutto il mondo il tanto atteso scontro delle regioni che determinerà i campioni del mondo della Stagione 2020.

La competizione riunirà 19 squadre provenienti da tutte le regioni di Rainbow Six Esports, in un ambiente LAN seguendo rigorose misure sanitarie, senza pubblico sul posto.
⦁ 11-16 maggio: Fase a gironi.
⦁ 19-23 maggio: Playoff, trasmessi dal Palais Brongniart, un luogo storico nel cuore di Parigi, Francia.

Con il benessere dei giocatori professionisti, dello staff e dei partner come priorità principale, Ubisoft continua a lavorare con l’organizzatore partner Live Nation, l’agenzia per la salute e la sicurezza ACEPS, l’agenzia medica ISMA e il governo francese per sviluppare un ambiente offline controllato, sicuro e competitivo durante l’intero evento, in linea con le linee guida delle organizzazioni sanitarie e delle autorità locali. Qualsiasi cambiamento della situazione in corso viene monitorato per garantire che vengano prese le azioni appropriate.

Tutte le informazioni disponibili sull’edizione 2021 del Six Invitational che si terrà a maggio, come (ma non solo) i dettagli del formato competitivo, il montepremi, le date, le squadre partecipanti, i gruppi della fase a gironi, gli orari e le misure di salute e sicurezza, sono disponibili nella guida all’evento della competizione: https://rainbow6.com/SI2021GuideUpdate

 

RED-com

Continua a leggere

FPS

Call of Duty Warzone riporta i players al 1984

Avatar photo

Pubblicata

il

Call of Duty: Warzone sperimenta il più grande aggiornamento di sempre, con l’arrivo della nuova Season 3 di Warzone e Black Ops Cold War 

 

La Season 3 di Call of Duty: Warzone e Call of Duty: Black Ops Cold War dà inizio alla più grande offerta di contenuti gratuiti nella storia di Call of Duty.  La nuova stagione segna un incredibile traguardo per Call of DutyWarzone, che da poco ha superato i 100 milioni di giocatori dal lancio, avvenuto lo scorso anno. L’esperienza del battle royale free-to-play e free-for-everyone tanto amato dai fan, sta per ricevere la più grande trasformazione di sempre, con un viaggio che porta i giocatori indietro nel tempo, nell’anno 1984, durante la Guerra Fredda.

Il nuovo Warzone presenterà enormi cambiamenti, tra cui nuovi ed esclusivi punti d’interesse, un nuovo e migliorato gameplay e importanti ottimizzazioni grafiche su tutta la mappa, compresi gli edifici. Tutte le superfici e tutti gli oggetti sono stati migliorati per fornire un’esperienza di gioco più fluida. Nella Season 3 di Black Ops Cold War, i giocatori potranno sperimentare nuove mappe e nuove modalità multigiocatore, con l’arrivo del nuovo capitolo di Call of Duty Zombies nella modalità Epidemia e una serie di nuovi equipaggiamenti da combattimento, da utilizzare nelle prossime battaglie. E questo è solo l’inizio! Durante la stagione, e in futuro, arriveranno ulteriori contenuti, eventi e interessanti sorprese.

“Il lancio di Warzone ha cambiato profondamente Call of Duty. In poco più di un anno, più di 100 milioni di giocatori in tutto il mondo si sono lettaralmente lanciati su Warzone per giocare insieme, e a partire da oggi lo stiamo portando a un nuovo livello” ha dichiarato Rob Kostich, Presidente di Activision. “La Season 3 porta con se non solo una transformazione della mappa all’anno 1984, ma anche un’enorme quantità di contenuti e nuovi aggiornamenti, di cui molti già al lancio, su Warzone. Non solo, abbiamo anche intenzione di portare tanti contenuti gratuiti per Black Ops Cold War. Oggi è davvero un giorno da ricordare per i giocatori e la nostra community. C’è molto altro in arrivo in questa stagione e nei prossimi mesi, tenetevi pronti!”

La grande celebrazione odierna della community per l’arrivo della Season 3 è il risultato di settimane di eventi all’interno di Warzone, che hanno portato all’invasione di Verdansk da parte dei non morti, alla sua detonazione nucleare e alla successiva transformazine finale. Mentre tutti questi eventi accadevano, i giocatori di Call of Duty sono stati sempre presenti.

  • Per settimane, gli utenti hanno combattuto gli  Zombie su Warzone, tracciando la loro avanzata attraverso i protocolli di contenimento e le zone corrotte.
  • Ieri, con l’arrivo della più grande orda Zombie mai registrata, milioni di giocatori hanno assistito ad un evento in-game che si è concluso con un’esplosione nucleare che ha decimato completamente la mappa di Warzone, oscurando l’intera Verdansk.
  • Dopo l’esplosione, i giocatori sono stati trasportati su Rebirth Island, dove una serie di misteriosi indizi e messaggi nascosti presenti nel gioco hanno aiutato gli utenti a svelare i restanti segreti e a capire cosa sia realmente successo in Warzone, per poi condurre nuovamente tutti a Verdansk, nell’anno 1984, e dando così inizio all’attesissima Stagione 3.
  • Oggi la community celebra l’aggiornamento di Warzone giocando con tutti i nuovi elementi della Stagione 3, tra cui il nuovo look Verdansk 1984 della mappa di Warzone, e una serie di nuovi contenuti multigiocatore e Zombie anche su Black Ops Cold War.

Potete trovare qui il trailer della nuova stagione in arrivo:

 

RED-com

Continua a leggere

Primo Piano