Rivelato: la sconvolgente verità dietro la cancellazione di Deus Ex 3 da parte di Embracer!

Rivelato: la sconvolgente verità dietro la cancellazione di Deus Ex 3 da parte di Embracer!
Deus Ex 3

Salve, appassionati di console e videogiochi! Oggi è una di quelle giornate che si tinge di amarezza per l’industria dei videogiochi. Abbiamo notizie importanti che riguardano il futuro di una delle serie più amate dagli hardcore gamer: Deus Ex. Ci tocca affrontare una realtà che nessuno di noi avrebbe voluto: l’addio a Deus Ex 3. Eì arrivata la conferma che Embracer Group, la nuova entità alla guida, ha deciso di porre fine allo sviluppo di questo titolo tanto atteso.

Per chi non fosse ancora a conoscenza dei dettagli, Eidos Montreal, lo studio dietro a capolavori come Deus Ex: Human Revolution e Deus Ex: Mankind Divided, è stato coinvolto in una serie di cambiamenti aziendali che hanno avuto ripercussioni dirette sulle persone che hanno contribuito a dare vita a questa serie. Embracer Group, dopo l’acquisizione di Eidos Montreal, ha operato delle scelte strategiche che hanno portato alla cancellazione di Deus Ex 3.

Ora, la decisione aziendale ha avuto un impatto diretto anche sul personale dello studio: 97 dipendenti di Eidos Montreal si sono visti costretti a dire addio al proprio posto di lavoro. È sempre triste quando talenti creativi vengono licenziati, soprattutto in un settore così competitivo come quello dei videogiochi, dove la passione e l’innovazione sono all’ordine del giorno.

Il progetto di Deus Ex 3, che si diceva fosse in una fase iniziale di sviluppo, era motivo di grande attesa tra i fan della serie, curiosi di vedere dove la narrazione cyberpunk avrebbe potuto portarli questa volta. La narrazione profonda e le scelte morali complesse erano il marchio di fabbrica di questa serie che ha sempre mixato in modo eccellente elementi narrativi e gameplay.

Il motivo dietro questa decisione drastica è ancora avvolto nel mistero. Ciò che è certo è che il gruppo Embracer intende focalizzare le risorse su progetti che ritiene più promettenti o in linea con la propria visione strategica. Questo è un promemoria che l’industria videoludica è, dopo tutto, un business dove le scelte spesso sono guidate da considerazioni finanziarie e di mercato.

La speranza dei fan, ovviamente, è che il franchise di Deus Ex possa in qualche modo rinascere in futuro, magari sotto una nuova guida o con un approccio differente che possa riallacciarsi allo spirito originale che tanto aveva appassionato i giocatori.

Per ora, possiamo solo rendere omaggio al lavoro svolto finora dai talentuosi sviluppatori di Eidos Montreal e augurare loro il meglio per i loro percorsi futuri. L’industria del gaming è piena di sorprese, e non è raro che progetti cancellati possano ritrovare vita in altre forme.

L’addio a Deus Ex 3 è sicuramente una perdita per l’industria, ma se c’è una cosa che la storia dei videogiochi ci ha insegnato, è che nessun titolo è veramente morto. Il DNA creativo di un gioco come Deus Ex continuerà a vivere nelle idee e nelle esperienze di chi ha lavorato a questi capolavori e nei cuori dei giocatori che continueranno a sognare mondi virtuali dove la libertà di scelta è reale e tangibile.